E’ con grande rammarico e dispiacere che, di fronte alla crescente emergenza che sta affrontando il nostro paese, ci troviamo costretti a sospendere le nostre attività come comunità.

Abbiamo cercato di trovare una soluzione meno drastica, ma non è stato possibile a causa delle direttive ministeriali emanate ieri, mercoledì 4 marzo. Oltre a chiudere in tutto il paese le scuole di ogni ordine e grado, incluse le università, contiene anche direttive che riguardano “le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro” [Paragrafo 1.b].

È necessario che come cristiani contribuiamo e aiutiamo il nostro governo a preservare l’ordine e la salute pubblica nonché a salvaguardare i più esposti della società, che in questo caso sono gli anziani e i malati.

Quindi a partire da oggi fino a sabato 14 marzo sono sospese tutte le attività della chiesa incluso il culto domenicale. Crediamo che sia giusto includere in questa sospensione anche gli incontri nelle case (cellule), ma non gli incontri a tu per tu o in piccoli gruppi se i partecipanti sono d’accordo e vengono rispettate le indicazioni ministeriali della distanza minima (1m) ed evitati ambienti piccoli e chiusi.

Entro giovedì prossimo (12 marzo) faremo il punto della situazione e daremo indicazioni per il periodo successivo.

Preghiamo per i tanti che già da settimane sono nella condizione in cui adesso ci troviamo anche noi: molte chiese del nord Italia hanno dovuto chiudere già da settimane. Preghiamo anche per le persone che si sono ammalate in Italia e nel mondo.Preghiamo per le autorità e la sanità italiana che possano fronteggiare al meglio questa emergenza.

Se avete domande potete scrivere a consiglio@vignavecchia.org o anziani@vignavecchia.org oppure chiamare uno di noi.

Un caro saluto,

il consiglio di chiesa